Accedi come Scuola




Grazia Pia Trisolini

  Richiedi informazioni

Scrivici un messaggio

Compila il form per chiederci quello che vuoi






Docente di Matematica, dal 1984

Il ruolo del docente è andato evolvendosi nel tempo. Ricordo quando a noi docenti si chiedeva solo di essere dei bravi trasmettitori di conoscenze e dei ferrei selezionatori. Dopo aver spiegato un certo argomento, si passava alla verifica per dividere i nostri studenti in "buoni" e "cattivi". Ora la richiesta nei nostri confronti è radicalmente mutata.

A noi si chiede di sviluppare una professionalità ricca in metodi e strumenti e di osservare i nostri allievi in modo da poter fornire loro ciò che occorre a ciascuno per raggiungere le competenze richieste dalla programmazione. Si badi bene: competenze e non conoscenze! Ci viene chiesto di rendere conto del successo dei nostri allievi e la responsabilità dei loro insuccessi spesso viene fatta ricadere sulle nostre spalle. 

E' riflettendo su queste problematiche che negli ultimi anni ho cercato metodi e strumenti che tornassero utili agli allievi e li mettessero in grado di maturare le competenze richieste, anche attraverso percorsi alternativi. Il valore aggiunto che inizialmente non avevo messo in conto è che così facendo gli allievi consolidano le proprie conoscenze basandole su una vera comprensione concettuale e non solo, come spesso accade, su una buona memoria.